Again in base camp

Simone piloting toward Everest and Lhotse

05/04/2010
After one week of silence, I prepared a new report with several news. After the acclimatization period till Camp 3, we decided to fly to Kathmandu the 29th april to have 4 days rest. We flown by hely from base camp but after 2 days in the capital, Aldo get sick and he spend all night vomiting and with stomac problem. He tried in all ways to get better but the pain doesn’t stop. So yesterday we flown back to Base camp as scheduled ( I piloted the Hely of Fishtail till BC together with capt. Ashis) but Alto continued to feel bad. So this morning after a medical consultation he decided to abort the expedition and fly back to Kathmandu and Italy to investigate what really make him so sick. Doctors said that is probably an infection provocated by perished food…
So I and Denis are now “alone” in our base camp without our friend and client Aldo. Now we are organizing the next 4 weeks and decide what climb or route we want to try. On Everest and Lhotse there are a lot of projects to be realized….

Simone e Aldo today 4th may

4/5/2010
Rieccoci al campo base

Dopo una settimana in cui non avete avuto notizie di noi, è finalmente arrivato il momento di questo aggiornamento. Dopo la fase di acclimatamento e la notte passata a Campo 3 da parte di Denis e Aldo, siamo scesi a Kathmandu per 4 giorni a riposare. Anzichè scendere di un paio di giorni a piedi fino a Deboche, abbiamo deciso di volare a Kathmandu e riprenderci dai piccoli malanni e dalla stanchezza.
Purtroppo il giorno 1 maggio, verso sera, Aldo si è sentito male ed ha passato la notte in bagno con dissenteria e vomito. Nonostante le medicine e tutti gli sforzi, Aldo non è riuscito a guarire da quella che è stata diagnosticata come una infezione intestinale dovuta ad una sorta di intossicazione alimentare. Nonostante ciò ieri siamo volati nuovamente a Kathmandu al Campo base con il sottoscritto ai comandi dell’elicottero AS350 B3 della Fishtail, ma Aldo non si è ripreso e stamattina, debole e debilitato ha deciso di seguire i consigli dei medici qua presenti e farsi evacuare nuovamente in elicottero verso Kathmandu. Da li prenderà il primo volo per l’Italia per effettuare gli accertamenti clinici e le cure necessarie.
Io e Denis siamo dunque rimasti”soli” senza il nostro Aldo da accompagnare sulla cima più alta della terra. Ora stiamo riorganizzando la logistica ed i nostri piani… Pobabilmente domani o dopodomani saliremo per andare fino a colle sud 8000 m a dormire e ultimare l’acclimatamento necessario per fare qualcosa di diverso e senza ossigeno sul Lhotse o sull’Everest…

Simone and Aldo before taking off

Advertisements

C3

Denis and Aldo going C3

04/27/2010
Yesterday it had been a very heavy and important day. Our 2 sherpa fixed a tend in Camp 3 at 7300 m some days ago. Yesterday I Denis and Aldo started from camp 2 and went to that tend in Camp 3. I get temperature, probably 39° C (I measured yesterday evening and I get 38°). So I was sick and weak but I worked hard in transporting weight till 6900. Than I took the decision to come back directly to Base camp 5300 m to recover from my sickness and avoid to destroy my health and power.

So yesterday Aldo and Denis reached C3 and spent the night there. Today they should be back in BC and for Aldo will be end of his acclimatization without O2. He would like to climb the first week of May and close game with Everest and go back home. For that reason I and Denis will use O2 (we should need more time and steps to be fully acclimatized to climb without O2) to guide Aldo on the summit. Together with our 3 sherpas we decided o fix ropes to south col till summit while we will do the summit attempt. The other expedition planned the summit push 2 weeks later than us and this is the reason why the fix ropes will be not ready for our attempt. I and Denis also planned another climb without O2 within the end of May when our power will be recovered from the actual guiding work.

Denis and Aldo at 690

27/4/2010
Campo 3

Ieri giornata importante e molto faticosa. Dopo che i nostri 2 sherpa Pempa e Tensing hanno fissato una tenda a Campo 3 alcuni giorni fa, ieri siamo partiti da campo 2 per raggiungere il campo 3 situato a 7300 metri. Io sentivo di avere ancora febbre come conseguenza del raffreddore contratto alcuni giorni fa (ieri sera la temperatura misurata al CB era di 38° ma la mattina avrò avuto almeno 39°). Dunque verso le 9,30 io, Denis, Aldo e Dawa sherpa siamo partiti da 6400. Io e Denis portavamo due zaini molto pesanti dato che Tensing e Pempa erano scesi a riposare la CB. Portare zaini pesanti in alta quota e con febbre è una cosa che mi ha decisamente provato ma ho voluto però andare fino a 6900 metri aiutando nel trasporto dei materiali prima di prendere la decisione di rientrare direttamente al campo base a 5300 m e curarmi definitivamente senza ulteriori strapazzi. Denis e Aldo hanno così raggiunto Campo 3 verso le 15,00 e vi hanno potuto pernottare. Lassù c’era spazio solo per due persone e loro erano quelli nelle migliori condizioni. Oggi dovrebbero rientrare al campo base e la fase di acclimatamento per il tentativo all’Everest con ossigeno di Aldo sarà completato. Siamo quelli più avanti di tutti e Aldo ha manifestato voglia e motivazione peri chiudere velocemente questa partita e rientrare a casa. Per questo io e Denis abbiamo deciso di usare O2 per accompagnare Aldo in vetta la prima settimana di maggio. Avremmo bisogno di ulteriore e molto più acclimatamento per andare in vetta senza ossigeno. Dovremo attrezzare noi due assieme ai nostri 3 sherpa il tratto da colle sud alla vetta visto che tutte le altre spedizioni ipotizzano la salita in vetta tra il 15 ed il 25 di Maggio e noi invece vogliamo provarci alla fine della prima settimana del mese…. Denis ed i penseremo poi ad un eventuale tentativo successivo e senza ossigeno (dopo aver riposato e recuperato) cercando di realizzare il sogno che entrambi abbiamo su questa montagna…

C2

Other climb and night in C2

C2

04/17/2010
I and Aldo went yesterday for our second time to Camp 2 at 6400 m. We went faster in compare the first time and we felt very well. We spent the night there and we had a deep sleep with no problems. That’s why today we decided to come back to BC. Now we are more than ready to climb to Camp 3 at 7300 m but we have to wait that the ropes will be fixed. The Sherpas said the 22nd and 23rd the fix rope will be ready till south col. That’s why we planned our next climb for those dates. Ado will go till C3 and sleep there. I will climb the day after till south col 8000 to better acclimatize to be ready for a No Oxigen Everest climb on the next push.

C1

17/4/2010
Altra salita e pernotto a C2

Ieri io e Aldo siamo ritornati direttamente al C2 partendo dal Campo base. Rispetto alla prima volta Aldo è andato meglio e più velocemente e questo ha messo tutti decisamente di buon umore. Abbiamo poi passato la nostra seconda notte nelle tende che una settimana fa avevamo allestito a 6400 metri e stamattina anziché fermarci un altro giorno, abbiamo preferito scendere dato che stavamo benissimo ed avevamo dormito profondamente. Ormai siamo super acclimatati per campo 2 ed ora aspettiamo il 24 Aprile, data in cui dovrebbero essere fissate le corde fino a colle sud. Noi ritorneremo al C2 e poi salire al C3 a 7300 metri ove passeremo la notte. Io probabilmente salirò poi fino a colle sud, 8000 metri per meglio acclimatarmi per il tentativo senza ossigeno all’Everest.

Simone at C2

Tomorrow Camp 2

Base Camp


Tomorrow Camp 2 – 04/12/2010
Last rest day in Base Camp. The 80% of the mountaineers are already here and it easy to feel the rumors of this small village at the base of Mount Everest. Tomorrow we plan to go directly to Camp 2 and spend the night there. For that reason today we prepared all the necessary equipment. There will be 1000 vertical meter to climb because Camp 2 is located at 6350 m. We feel that the 6200 m of Island peak we climbed 10 days ago, the 5800 m of Pumori C1 climbed 3 days ago, the 5650 Of Kala Pattar we went yesterday, together with the 20 days we spent in the Khumbu Valley, will be helpful to reach C2 and stay there without big problems.

Aldo up the Kala Pattar


Domani C2 – 12/04/2010
Ultimo giorno al Campo Base. L’80% degli alpinisti è ormai arrivato al Campo Base e si avvertono i rumori che animano questo piccolo villaggio alla base dell’Everest. Domani saliremo per la prima volta sui fianchi della montagna e proveremo ad andare direttamente a Campo 2 a 6350 metri, esattamente 1000 metri più in alto del Campo base. Oggi abbiamo preparato tutti i materiale necessari per installare il campo e per passarci anche la notte. Mal di testa ed un po’ di nausea saranno assicurati ma per adattarci alle alte quote non c’è alternativa. Speriamo che la salita ai quasi 6200 metri dell’Island Peak, dei 5800 del Campo 1 del Pumori, i 5650 del Kala Pattar salito ieri ed i 20 giorni di permanenza in quota ci aiutino ad affrontare al meglio la salita di domani.

Simone and Aldo up the Kala Pattar

Base Camp 5350 m

04-10-2010
We spent our third night here in the Everest Base Camp at 5350 m. We feel very good and yesterday we continued our acclimatization process going to Camp 1 of Pumori at 5800 m. From that point we had a fantastic view on Everest, Lhotse and Nuptse that are quite dry…. In these days the sherpas are finishing to fix rope and ladders in the Khumbu icefall and the work will continue quite fast till Camp 2. We planned to go directly to Camp 2 at 6300 m the first time we will cross the icefall. After tomorrow we will have the Bhuddist ceremony named Pusha. It is the suggested step before any step on the mountain. As usual we will follow the tradition and the suggestion…

Base Camp


10/04/2010
E’ la terza notte al Campo Base dell’Everest a 5350 m. Ci siamo sistemati bene, vicino al corso d’acqua che si origina dalla seraccata dell’ icefall. Stiamo molto bene e ieri siamo andati a far un’escursione fino a Campo 1 del Pumori a 5800 metri per mantenere l’acclimatamento e la forma maturata anche con i 6182 metri dell’Island Peak. In questi giorni gli sherpa stanno concludendo il lavoro di fissare le corde fisse e scalette nel tortuoso percorso nell’Icefall. Noi aspetteremo che il cammino sia aperto fino a Campo 2 e poi ci muoveremo salendo direttamente a quel punto situato a 6300 metri di quota. Dopodomani ci sarà la cerimonia buddista “pusha” al campo base e solo dopo di essa è “consigliabile” iniziare la salita sulla montagna delle montagne. Come sempre seguiremo la tradizione ed il consiglio del Lama e degli Sherpa.

Aldo e Simone C1 Pumori

Chhukung 4780 m

Cho La Team


04/01/2010
Today we arrived in Chhukung 4780 m located between the south face of Lhotse, the north face of Ama Dablam and Island Peak. We feel very good and for tomorrow we planned to go till the summit of Chhukung Ri 5555 m and come back to the lodge we based. The day after we will move to the Island Peak BC, we will set our tends and we will climb the peak the day after.

Everest & Lhotse


01/04/2010
Eccoci arrivati a Chhukung 4780 m tra la parete sud del Lhotse, la nord dell’Ama Dablam e l’Island peak. Stiamo ancora tutti bene e per domani abbiamo pianificato la salite del Chhukung Ri 5555m con rientro pomeridiano al Lodge in cui siamo alloggiati. Il giorno successivo andremo al campo base dell’Island Peak dove installeremo le tende e ci prepareremo alla salita in vetta il giorno successivo.

Ama Dablam - Kang Lemo

Gokyo m. 4800

Today we had a fantastic sunny weather with clear sky. So it had been possible to have the complete view on the south-east face of Cho Oyu, climbed in 2009 by my friend Denis Urubko. We arrived in Gokyo at 4800 meters, the last village of this valley, located above a nice glacier lake. Aldo, Tamara, Alberto and I, feel very good and are trekking always together. Tomorrow our plan is to go till the high point of Gokyo Ri 5357 hoping to get good weather so we will have the fantastic view on Everest, Lhotse and Makalu. Our plan is also to come back to Gokyo at noon and continue till Dragnak 4700 m. The Day after we will climb till Cho La Pass 5350 and descent directly till Dingboche 4410 m. For sure will be the longest step of all our acclimatization trekking.

Aldo and Alberto's trekking


Oggi giornata di tempo fantastico che ci ha permesso di godere della vista della parete sud est del Cho Oyu, salita nel 2009 dall’amico e compagno Denis Urubko. Siamo arrivati a Gokyo a 4800 metri, l’ultimo villaggio di questa valle laterale dell’Everest, ubicato sopra un bellissimo lago ancora ghiacciato. Aldo, Tamara, Alberto ed io , stiamo bene e continuiamo sempre assieme il trekking di acclimatamento. Domani l’obbiettivo è di salire ai 5357 m del Gokyo Ri sperando di avere le stesse condizioni meteo di oggi in modo da poter avere la visuale su Everest, Lhotse e Makalu. Sempre domani il programma prevede poi nel pomeriggio, il trasferimento a Dragnak 4700 , alla base della salita che ci condurrà il giorno seguente al Cho La Pass 5350 m e poi direttamente a Dingboche. Quella tappa sarà di sicuro la più lunga e dura di questa fase di acclimatamento.

Gokyo

  • December 2017
    M T W T F S S
    « May    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031
  • Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

    Join 24 other followers